Ricette secondi di carne per Pasqua, capretto, abbacchio, carne di agnello, nel periodo delle feste pasquali, sono i secondi di carne più preparati in quasi tutte le regioni italiane. Le carni ovine, hanno un alto valore nutritivo. La cottura al forno è l’ideale per esaltarne il sapore, questi tipi di carne sono le più usate per le ricette di Pasqua. Di seguito, alcune ricette secondi di carne per festeggiare una santa Pasqua in famiglia tra parenti.

Tradizioni regionali e ricette classiche: secondi di carne per Pasqua

La Pasqua è una festività ricca di significati e tradizioni culinarie, e tra i piatti protagonisti delle tavole pasquali ci sono sicuramente i secondi di carne. Questi piatti, oltre a rappresentare un momento conviviale importante, sono spesso un simbolo di abbondanza e festa. Nell'ambito della preparazione dei secondi di carne per Pasqua, vi sono molteplici approcci culinari che variano da regione a regione, da famiglia a famiglia, e che rispecchiano la ricchezza della tradizione gastronomica italiana.

In Italia, le tradizioni culinarie legate alla Pasqua sono profondamente radicate nelle diverse regioni, dando vita a una varietà di piatti tradizionali e ricette classiche per i secondi di carne. Ogni regione ha le sue specialità e usanze che rendono unico il pranzo pasquale. Esploreremo alcune di queste tradizioni regionali e le ricette classiche associate.

Abruzzo - Arrosticini di Agnello

Arrosticini di Agnello 300x143

Nell'Abruzzo, uno dei piatti più amati per Pasqua sono gli arrosticini di agnello. Questi spiedini di carne di agnello, tipicamente cotti alla griglia, sono un simbolo di convivialità e tradizione per le famiglie abruzzesi. La carne viene marinata con olio d'oliva, aglio e rosmarino, e poi infilzata su spiedini di legno prima di essere grigliata fino a ottenere una doratura perfetta.

Sardegna - Agnello al Forno

In Sardegna, l'agnello al forno è un piatto iconico per la Pasqua. Preparato con agnello giovane e tenero, viene insaporito con aglio, prezzemolo e limone, e cotto lentamente nel forno fino a diventare morbido e succulento. Questa ricetta simboleggia la generosità della terra sarda e l'importanza della condivisione familiare durante le festività pasquali.

Lombardia - Stinco di Maiale

Lo stinco di maiale è uno dei piatti tradizionali della Pasqua in Lombardia. Questo taglio di carne, ricco di sapore e consistenza, viene brasato lentamente con vino rosso, aromi e verdure fino a diventare morbido e succulento. Servito con polenta o purè di patate, lo stinco di maiale è un vero e proprio tripudio di sapori del Nord Italia.

Toscana - Capretto al Forno

In Toscana, il capretto al forno è una delle specialità pasquali più amate. Questo piatto prevede la cottura lenta e delicata di carne di capretto, che viene aromatizzata con aglio, rosmarino, salvia e vino bianco. Il risultato è una carne morbida e saporita, perfetta da accompagnare con verdure di stagione e un buon bicchiere di vino toscano.

Basilicata - Agnello alla Lucana

Nella regione della Basilicata, l'agnello alla lucana è una ricetta tradizionale che risale a tempi antichi. Preparato con agnello, pomodori, peperoni, cipolle e olive nere, questo piatto è un tripudio di sapori mediterranei. La carne viene brasata lentamente con le verdure e i condimenti fino a diventare morbida e succulenta, creando un piatto ricco e gustoso perfetto per la Pasqua. In ogni regione italiana, i secondi di carne per Pasqua rappresentano non solo un momento di festa e convivialità, ma anche un'occasione per celebrare le tradizioni culinarie tramandate di generazione in generazione.

Tecniche di preparazione e abbinamenti

La preparazione dei secondi di carne per Pasqua richiede una certa maestria e conoscenza delle tecniche culinarie. Dall'arrosto al barbecue, dalla brasatura alla grigliata, esistono molteplici modi per cucinare la carne e renderla succulenta e saporita. Inoltre, la scelta degli abbinamenti con contorni e salse è fondamentale per esaltare il sapore della carne e creare un pasto equilibrato e gustoso.

Capretto al forno con carciofi

Il capretto, è allevato prevalentemente in ambiente montano e allo stato brado. La sua carne è molto tenera e saporita, abbinata ai carciofi è uno sposalizio raffinato per il menu di Pasqua.

Ingredienti per 6 persone

  • Kg.1,6 di capretto tagliato a pezzi
  • 4 carciofi
  • gr 100 di olive Kalamata
  • 4 limoni
  • 1 cipolla grande
  • 6 spicchi di aglio
  • origano
  • olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe

Preparazione capretto al forno con carciofi

  1. Prendete una pirofila abbastanza grande da poter contenere tutto il capretto tagliato a pezzi senza farli sovrapporre. Spremete due limoni e condite la carne con il succo, aggiungete una manciata di origano, aggiustate di sale e pepate il tutto.
  2. Dopo aver tritato finemente la cipolla adagiatela sulla carne di capretto, e dopo aver ricoperto la teglia con la pellicola trasparente, trasferitela in frigorifero lasciandola a marinare per una notte intera.
  3. Il giorno seguente preriscaldate il forno alla temperatura di circa 220°. Nel frattempo riprendete la teglia e alla carne unite senza sbucciarle le teste d’aglio, un limone fatto a spicchi, e il succo dell’ultimo limone, condite di sale. Infornate per circa un’ora.

    Capretto-al-forno-con-carciofi

  4. Prima della fine della cottura, circa venti minuti prima, aggiungete i carciofi tagliati a fettine e le olive, rinfornate e ultimate la cottura.

Tra le ricette secondi piatti di carne per il pranzo di Pasqua, abbacchio al forno con le patate, è sicuramente la più conosciuta e cucinata.

Abbacchio al forno con le patate

Ingredienti per 4 persone

  • 1 cosciotto di abbacchio da latte da circa 1Kg
  • gr 500 di patate
  • gr 40 di lardo
  • gr 40 di prosciutto crudo
  • 2 rametti di rosmarino
  • 2 spicchi di aglio
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • dl 2 di vino bianco
  • sale e pepe

Abbacchio-al-forno-con-le-patate

Preparazione abbacchio al forno con le patate

  1. Dopo aver tagliato a piccoli pezzetti il prosciutto e il lardo, prendete l’aglio e riducetelo a piccole listarelle, lavate il rosmarino e togliete tutti gli aghi dai rami, mischiate il tutto.
  2. Con un piccolo coltellino incidete in vari punti il cosciotto di abbacchio e inserite in ogni foro il composto di prosciutto, lardo, aglio e rosmarino.
  3. Preriscaldate il forno alla temperatura di 180°, nel frattempo mettete l’olio in una teglia sistemate il coscio di abbacchio e infornatelo facendolo cuocere per circa 30 minuti.
  4. Dopo di che aggiungete le patate precedentemente lavate e fatte a spicchi, aggiustate di sale e versateci sopra il vino bianco, rimettete la teglia in forno e finite di cuocere lasciandola altri 30 minuti.

Tra le ricette di carne per il menù di Pasqua, a Roma, sicuramente il capretto è la più apprezzata. Uno dei secondi piatti migliori per il pranzo di Pacqua.

Capretto alla romana

Ingredienti per 4 persone - Tempo necessario circa due ore

  • Kg 1 di capretto (la parte anteriore)
  • alcune fettine di lardo
  • 2 spicchi di aglio
  • un rametto di rosmarino
  • un ciuffo di prezzemolo
  • poco pangrattato
  • ½ bicchiere di marsala secco
  • poco brodo
  • olio
  • sale e pepe

Capretto-alla-romana

Preparazione capretto alla romana

  1. Tagliate la carne in due pezzi, salatela e pepatela e avvolgetela nelle fettine di lardo, mettetela in una teglia unta di olio e cuocetela in forno caldo. Durante la cottura cospargetela con il sughetto raccolto sul fondo del recipiente unito a qualche cucchiaio di brodo e al marsala.
  2. Tritate l’aglio con il prezzemolo e il rosmarino e mescolate il trito con un po’ di pangrattato. Poi una decina di minuti prima di toglierlo dal forno, cospargete la carne con il trito.

Cosciotto di agnello alla pasqualina, come dice il nome, è una delle tipiche ricette di carne per Pasqua.

Cosciotto di agnello alla pasqualina

Ingredienti per 4 persone - Tempo necessario circa due ore

  • 1 cosciotto di agnello
  • 1 fetta spessa di pancetta magra
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo e maggiorana
  • ½ hg di burro
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • olio
  • sale e pepe

Cosciotto-di-agnello-alla-pasqualina

Preparazione Cosciotto di agnello alla pasqualina

  1. Tritate l’aglio con il prezzemolo e la maggiorana e cospargete con il trito la pancetta tagliata a filettini.
  2. Steccate la carne con il filettini di pancetta, e fatela rosolare con il burro e qualche cucchiaiata di olio a fuoco vivo, salatela, pepatela e portate a termine la cottura a fuoco moderato, spruzzando ogni tanto con un po’ di vino bianco.

Come detto, le ricette secondi di carne di Pasqua, con l’agnello vengono cucinate in tutta Italia, qui trovate quella Marchigiana.

Petto di agnello ripieno alla marchigiana

Ingredienti per 4 persone - Tempo necessario circa due ore e mezzo

  • 1 petto di agnello disossato
  • 1 hg di salame
  • 1 hg di provolone
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 2 uova
  • poco pangrattato
  • un trito di cipolla, carota, sedano e aglio
  • Un ciuffo di prezzemolo tritato
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • un pizzico di noce moscata
  • olio
  • sale e pepe

Petto-di-agnello-ripieno-alla-marchigiana

Preparazione Petto di agnello ripieno alla marchigiana

  1. Prendete la carne di agnello e praticate un taglio nello spessore formando una specie di sacca.
  2. Tritate grossolanamente il provolone e il salame, unite il parmigiano e il prezzemolo tritato, condite con il sale, il pepe e la noce moscata, legate il tutto con le uova e ispessite il composto con il pangrattato.
  3. Farcite con il ripieno il petto di agnello, cucite l’apertura e legatelo con uno spago per mantenerlo in forma.
  4. Fate rosolare la carne con poco olio e il trito di verdure, salate, bagnate con il vino e lasciatelo evaporare.
  5. Portate a termine la cottura a recipiente coperto e a calore moderato. Se necessario aggiungete ogni tanto qualche cucchiaio di acqua (o brodo) calda.
  6. Sgocciolate il petto di agnello, slegatelo, affettatelo e cospargetelo con il sughetto di cottura. Se preferite lo potete anche filtrare.