Ricetta castagnole

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Se in pasticceria esiste un connubio perfetto, beh questo è quello tra le frappe e le castagnole! Sfido chiunque a dirmi che non ha mai accompagnato una frappa a una castagnola. Noi di certo non ci siamo tirati in dietro.

Delle frappe abbiamo già parlato in precedenza, questa volta ci dedicheremo alla ricetta delle mitiche castagnole.

Queste prelibatezze vengono chiamate così perchè ricordano la forma di una castagna. Sono originarie della cucina dell'Emilia Romagna ma nonostante ciò si possono trovare lungo tutto lo stivale con nomi differenti che variano da regione a regione o addirittura da città in città. Potete trovarle soprattutto durante il periodo di carnavale.

Ingredienti per 4 persone

  • 400gr farina
  • 1 scorza di limone
  • 1 cucchiaio di liquore all'anice Mistrà
  • 1 cucchiaio d'olio
  • 2 uova
  • 1 bustina vanillina
  • 1 cucchiaio di zucchero

Ecco i segreti per preparare delle ottime Castagnole

Iniziate mescolando insieme in una terrina la farina, le uova, lo zucchero e la vanillina fino ad ottenere un composto molto morbido e compatto. A questo punto amalgamatelo con un pizzico di sale, con il liquore all'anice, con la zeste di limone e con l'olio fino a ad ottenere un impasto sodo, liscio e omogeneo. Fatto questo bisognerà formare dei piccoli cordoncini di pasta di circa 2cm.

Fate una piccola incisione a croce sulla parte superiore e friggeteli in abbondante olio a fiamma bassa. Dovranno risultate belli gonfi e dorati. Toglieteli dall'olio solo quando inizieranno a galleggiare.

castagnole

Una volta tolte le castagnole dall'olio fatele asciugare su di un foglio ci carta assorbente e poi passatele direttamente su una montagnola di zucchero semolato in modo che aderisca su tutta la superficie. Come abbiamo detto le castagnole sono conosciute in tutta la penisola e per questo ci sono vari modi di prepararle. Infatti al posto del liquore all'anice potete tranquillamente usare il liquore Strega o un comune rum.

Anche la stessa copertura può essere fatta con dello zucchero a velo. Per evitare l'odore di frittura che si disperde per tutta la cucina inserite nell'olio uno spicchio di mela e cambiatelo dopo alcuni passaggi. A questo punto manca solamente assaggiarle. Vi consigliamo di accompagnare le frappe e le castagnole con una buona tazza di cioccolato caldo, magari con un pò di panna montata.

Ti potrebbero interessare

Questo sito non utilizza cookie proprietari ma di terzi (Gooogle, Facebook). Cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.