Torta paradiso con crema al latte

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La torta paradiso è un dolce di origine lombarde. Esistono diverse leggende legate alle sua ricetta e alla sua nascita: quella più fantasiosa narra di un frate della Certosa di Pavia che avrebbe imparato la ricetta da una giovane sposa conosciuta mentre cercava erbe curative. Preparata la torta per i confratelli, questi, estasiati dalla bontà del dolce, la chiamarono proprio "Torta Paradiso".

Preparazione torta Paradiso

Ingredienti per 8 persone:

  • 8 uova
  • 300 gr zucchero semolato
  • 300 gr farina 00
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bacca di vaniglia
  • sale

torta paradiso

Sbattete le uova con un pizzico di sale e lo zucchero finchè diventeranno spumose: sollevate le fruste, se il filo formato dal composto resta un pò in superficie, è montato al punto giusto. Aggiungete la farina, il lievito e la polpa di vaniglia versandoli a pioggia e mescolate delicatamente. Trasferite l'impasto in uno stampo a cerniera, imburrato e infarinato, e cuocete in forno già caldo a 180°C per 30 minuti.

Sformate il dolce e sganciate la cerniera dello stampo. Capovolgete la torta paradiso su una gratella per dolci e lasciatela raffreddare. Ritagliate da un foglio di carta da forno un disco dello stesso diametro della torta. Al centro disegnate una stella a 16 punte e ritagliatela con un paio di forbici. Posate lo stencil sulla superficie della torta e date una bella spolverata con lo zucchero a velo. Ecco a voi una gustosissima e sofficissima torta paradisiaca adatta sia a colazione sia a merenda per grandi e piccini.

Farcite la torta Paradiso con una gustosa crema al latte

Non so voi ma le nostre merendine preferite da bambini erano sicuramente le favolose Kinder paradiso. Per questo motivo abbiamo aggiunto alla nostra torta una deliziosa crema al latte. Vogliamo raccomandare e spingere ogni mamma e nonna a preparare ai loro bambini un dolce gustoso ma allo stesso tempo genuino. State sicuri che i vostri figli o nipoti si leccheranno i baffi.

Ingredienti per la farcitura:

  • 1/2 l di latte
  • zeste di limone
  • 100 gr di farina
  • 100 gr di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 125 ml di panna fresca

Portate il latte, con la buccia grattuggiata di limone, quasi ad ebollizione. Spegnete il fuoco e fate riposare per circa mezz'ora. In un recipiente mettete la farina e inserite un pò alla volta il latte facendolo passare da un colino. Appena la farina si sarà sciolta completamente potrete aggiungere lo zucchero sempre un poco alla volta e infine il latte rimanente. Inserite il tutto su un pentolino e mettetelo sulla piastra a fuoco lento. Dovrete farlo addensare continuando a mescolare sino a quando non noterete che è diventato denso. A questo punto potete aggiungere la panna fresca e la vanillina. Continuate a girare fino a quando non otterrete una crema molto densa dal gusto delicato. Togliete dal fuoco e versatela in un recipiente e lasciatela raffreddare, dopodichè riponetela in frigo.

torta paradiso farcita

Come guarnire la torta Paradiso

E' finalmente arrivato il momento di guarnire la torta. Non appena si saranno raffredate sia la torta che la crema potrete iniziare la farcitura.
Tagliate la torta a metà tenendo con una mano la parte superiore e con l'altra incidete con un coltello ben affilato. Mentre tagliate fate ruotare la torta e non seghettate con il coltello. in questo modo eviterete di romperla. Sollevate la parte superiore e iniziate a spalmare la crema di latte per tutta la torta. Una volta finito rimettete la parte superiore e abbondate con lo zucchero a velo. Lasciatela in frigo per un pò e quando l'assaggierete sentirete che bontà!

Sapete quale latte utilizzare?

Il latte è uno degli ingredienti fondamentali della pasticceria. Da sottolineare, prima di tutto, che in base alla quantità di liquidi che contiene viene così classificato:

  • Latte intero
  • Latte parzialmente scremato con un contenuto di liquidi che va dall'1 all'1,50%
  • Latte scremato con un contenuto di liquidi inferiore allo 0,50%

L'igenicità del prodotto viene assicurata attraverso trattamenti termici che ne prolungano la conservazione. Da questo punto di vista troviamo sul mercato le seguenti varietà:

  • Latte fresco pastorizzato che può essere refrigerato per 4 giorni
  • Latte UTH che può essere conservato a temperatura ambiente fino a tre mesi
  • Latte sterilizzato che può essere conservato a temperatura ambiente fino a sei mesi

Esistono altri tipi di latte meno usati in commercio:

  • latte condensato
  • latte in polvere usato nella preparazione di gelati, biscotti, cioccolata e ecc.

Latte per gli intolleranti al lattosio: soia e riso

Grazie all’aumento degli intolleranti al lattosio stanno prendendo sempre più piede nelle nostre case altri tipi di latte come ad esempio il latte di soia e il latte di riso. Il primo, originario dei paesi orientali, oltre all’assenza dello zucchero presente nei latti animali si fa notare anche per l’assenza non indifferente di colesterolo.

Il latte si riso viene prodotto attraverso una lavorazione industriale non proprio semplice. I chicchi di riso sono fatti macerare in un brodo di acqua bollente, dopodiché vengono aggiunti degli enzimi e il tutto viene pressato. A questo punto il liquido subisce una filtrazione e viene arricchito di addensanti come l’amido di riso. Dopo questa lavorazione si ottiene il latte di riso che non differenzia come aspetto proprio al latte vaccino.

Ti potrebbero interessare

Questo sito non utilizza cookie proprietari ma di terzi (Gooogle, Facebook). Cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.